valutazione

Questionari cartacei: crediamo sia fondamentale che ogni docente somministri il questionario cartaceo relativo al gradimento del suo insegnamento. A seguito della somministrazione e analisi dei questionari, risulta necessario fornire un feedback agli studenti riguardo eventuali azioni che si sono intraprese o che si intendono intraprendere per migliorare l’insegnamento, creando momenti di confronto tra docenti e studenti. I risultati andrebbero inoltre condivisi con l’intero Consiglio del corso, al fine di fornire ai membri del Consiglio una visione d’insieme e dettagliata sulla qualità della didattica del Corso. 

Miglioramento della settimana della valutazione della didattica: occorre creare incontri più proficui e coinvolgenti in cui vengano commentati e spiegati, sia da parte dei professori sia da parte degli studenti, i risultati ottenuti dai questionari di valutazione della didattica.

mobilità

Internazionalizzazione: intendiamo intraprendere un percorso orientato all’internazionalizzazione dei corsi afferenti alla Scuola di Scienze, volto a creare una maggiore attrattività per gli studenti stranieri e a prevedere maggiori possibilità per studiare all’estero.

Cercare di creare flussi erasmus dove questi non sono presenti (solitamente per le questioni dei laboratori)

Lista contatti traineeship:  a differenza del bando Erasmus+ studio, il bando Erasmus+ for traineeship prevede che sia lo studente a ricercarsi una struttura pubblica o privata che lo accetti per svolgere l’attività di tirocinio. L’istituzione di una lista di contatti internazionali dei docenti consentirebbe una velocizzazione e semplificazione della ricerca dello studente, favorendo la partecipazione al bando.

Esami

Propedeuticità: sono molti nella scuola di scienze gli esami vincolati il cui sostenimento è vincolato al precedente superamento di altri. Riteniamo questa misura sia spesso un ostacolo nella carriera dello studente più che un sistema in grado di ordinare il percorso il percorso di studio.

Rimozione dell’obbligo di frequenza: Ove presente la frequenza obbligatoria non sembra essere uno strumento efficace in grado di incentivare la partecipazione ai corsi. Riteniamo non sia necessario obbligare gli studenti a partecipare alle lezioni, piuttosto è essenziale interrogarsi sul perché l’offerta formativa dei corsi in questione non basti nel convincere gli studenti a partecipare alle lezioni.


Implementazione di prove parziali: Spingere nell’aumento di esami costituiti da più prove parziali, specialmente nei primi anni di università

 

spazi

Rendere vivibili le aule di lezione: è essenziale che i sistemi di riscaldamento e condizionamento dell’aria vengano gestiti nella maniera più adeguata, evitando inutili sprechi energetici e salvaguardando la vivibilità delle aule.

Aule studio: Gli studenti di tutti i dipartimento devono avere spazi adeguati per studiare, le aule studio devono essere attrezzate con prese di corrente, wifi (eduroam compatibile anche con i chromebook). Dedicare stanze in aule studio e biblioteche, dedicate allo studio di gruppo a voce alta, per lo svolgimento di relazioni di laboratorio e per la discussione di esercizi.

Rete Wi-Fi: Al giorno d’oggi è essenziale garantire una rete Internet accessibile in ogni sede universitaria. In particolare è doveroso estendere in ogni struttura dell’area scientifica la rete eduroam.

Semplificazione prenotazione aule per iniziative culturali

Trasporti per Agripolis: con la nostra proposta di rendere il trasporto pubblico urbano gratuito per gli studenti universitari, ci sembra più che opportuno includere il trasporto da e verso la sede di Legnaro. Allo stesso tempo risulta necessario migliorare il trasporto extraurbano, aumentando inoltre il numero di corse disponibili.

materiali didattici

Dispense gratuite dei professori.

Registrazioni lezioni per tutti gli studenti: già in molti corsi le lezioni vengono registrate e pubblicate online. Tale strumento risulta molto utile allo studente poiché permette di recuperare lezioni perse. Vogliamo portare in tutti i corsi questa possibilità dando un significativo aiuto a tutti gli studenti, in particolare i pendolari e i lavoratori.


Software open source: all’altissimo costo dei libri non è di certo accettabile che si aggiunga il costo di licenze per l’utilizzo di software. Tutti i software utili per la preparazione di un esame devono essere open source o al limite prevedere licenze gratuite per gli studenti di quel corso.

i nostri candidati

scuola di scienze

Elisa Ripandelli

Francesco Sanson

Matilde Florean

Fatima Yaghi

biologia

Beatrice Sammarco

Riccardo Magnolini

biotecnologie

Nicole Zambano

Christina Curcio

Alex De Nardi

Linda Giro

Francesca Segat

Matilde Florean

Luisa Sartori

biotecnologie industriali

Marco Maria Grande

Edy Perezzani

Riccardo Cogo

Chimica (Lista “NMR IR UV - Udu Studenti per”)

Michele Olivo

Biagio Di Vizio

Francesco Crisanti

Lucia Zanetti

Fatima Yaghi

Sara Domenici

Mario Monaco

Leonardo Cognigni

Pietro Bax

Chimica Industriale (Lista “NMR IR UV - Udu Studenti per”)

Ludovico Cibien

Marino Di Lorenzo

Riccardo Grigolato

Informatica

Francesco Sanson

Davide Barasti

Giovanni Sorice

Gianmarco Santi

Andrea Trevisan

Francesco Corti

Ciprian Voinea

Scienza dei Materiali (Lista “NMR IR UV - Udu Studenti per”)

Martina Marasi

Andrea Gardellin

Giovanni Colonnello

Alberto Fortin.

Scienze Naturali

Matteo Di Nardo

statistica

Gheorghe Marcuta

Marco De Rito

Samuele Magrin

Giovanni Maio

scienze statistiche

Clara Bagatin

Laura Masiero

Sara Bassi

Fabrizio Panzacchi

Gianmarco Panizza.