orari e spazi

  • AUMENTARE IL CONTROLLO SULLA STRUMENTAZIONE: è necessario un check periodico delle apparecchiature
  • Aria condizionata e riscaldamento in base alla temperatura e non al periodo.
  • AULE SOVRAFFOLLATE: catalogare e analizzare tutti gli spazi disponibili può aiutare molto. Oggi molte strutture vengono escluse a priori. Gestione aule sovraffolate soprattutto nei corsi comuni come analisi e fisica.
  • Aumentare e migliorare le strumentazioni a disposizione degli studenti nel corso dei semestri.
  • MIGLIORARE GLI ORARI DELLE LEZIONI: a fronte delle solite risposte dell’università, chiediamo sistemi informatici più efficienti per ovviare al problema.
  • PIÙ LUOGHI IN CUI STUDIARE: chiederemo il prolungamento degli orari di apertura delle aule studio (fino alle 2.00 di notte) e delle biblioteche, soprattutto nei giorni festivi.
  • STUDENTI PENDOLARI: convenzioni sui trasporti e comunicazione più tempestiva dei cambi di orario.
  • MANUTENZIONE BAGNI: sistemazione dei servizi igienici in condizioni disagianti (esempio al DEI e Paolotti)

DIDATTICA

  • #5APPELLIPERTUTTI: il Regolamento Didattico di Ateneo prevede un minimo di 5 appelli l’anno. Solo ad Ingegneria ne organizzano 4. Vogliamo avere gli stessi diritti di tutti gli altri studenti dell’ateneo. A giurisprudenza grazie ai nostri rappresentanti abbiamo ottenuto il 7 appello!
  • Opposizione al numero programmato al DEI I rappresentanti degli studenti di Studenti Per Udu Padova si sono espressi contrari e sono riusciti ad aumentare da 1000 a 1200 i posti disponibili. 
  • Tempi di laurea eccessivamente lunghi. Attuazione di un programma per la gestione di questa problematica con la rimozione degli ostacoli che causano eccessivi ritardi nei tempi di laurea.
  • REGOLAMENTAZIONE DEGLI APPELLI: vogliamo che il Regolamento Didattico d’Ateneo venga rispettato, dalla pubblicazione delle date degli esami alle due settimane previste tra due appelli consecutivi.
  • MAI PIÙ APPELLI SOVRAPPOSTI: crediamo che questo sia uno dei maggiori problemi che riscontriamo risolvibile tramite un confronto diretto con noi studenti.
  • VIDEO-LEZIONI: vogliamo chiedere all’università di registrare con regolarità le lezioni e renderle disponibili su Moodle.
  • Introduzione di esami opzionali in lingua inglese. Chiederemo l’introduzione di corsi di inglese a scelta con la stessa importanza dei corsi tradizionali.
  • RIMODULARE I CFU DEGLI ESAMI: tramite un confronto diretto con gli studenti pensiamo sia possibile migliorare il numero di CFU di molti esami.
  • REGOLAMENTARE GLI ESAMI PARZIALI: crediamo che i parziali a metà corso possano essere una buona opportunità e che debbano quindi essere regolamentati per tutelare gli studenti.
  • UNA CORRETTA VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA: chiederemo all’Università di pubblicare tutti i risultati dei questionari e ci impegneremo affinché ne venga inserito uno dopo la prova d’esame, sfruttandoli per intervenire nei corsi critici.
  • Correzione del compito da parte del docente di riferimento per esami uguali tra corsi diversi. Evitiamo che si creino disuguaglianze e parzialità nei giudizi degli esami rispetto alle lezioni frequentate e ai carichi didattici.
  • APPELLI STRAORDINARI: chiediamo appelli straordinari, specie per i corsi senza obbligo di frequenza o per studenti fuoricorso.
  • RIORGANIZZARE I CORSI: pensiamo sia possibile migliorare l’organizzazione delle materie di base.
  • PIÙ LABORATORI: soprattutto dal secondo e terzo anno di triennale, pur mantenendo una solida preparazione teorica di base. Apertura laboratori durante l’anno a disposizione di tutti.
  • Più Progetti: possibilità di conoscere e aderire a progetti riconosciuti o come tirocinio o come punti per la tesi di laurea.
  • Creazione di materiali introduttivi di base a disposizione degli studenti per colmare il gap di partenza nella frequenza dei corsi.
  • TUTORATO PER TUTTI: ci impegneremo per estendere a tutti i corsi il servizio di tutorato.
  • MIGLIOR ORIENTAMENTO TRIENNALE E MAGISTRALE: il migliore è quello fatto da studenti nella norma che vivono l’università tutti i giorni.

servizi

  • ERASMUS PIÙ EFFICIENTE: migliorare la pubblicizzazione del bando e aumentare il numero di mete in lingua inglese.
  • INCENTIVARE STAGE E TIROCINI: aumentare il numero di possibilità e di ambienti di lavoro e verificarne l’affidabilità.
  • SITO WEB E MOODLE: migliorare l’efficenza e le opportunità dei servizi web dell’ateneo, anche tramite l’impiego degli studenti del bando 200 ore/mille e una lode.
  • IMPLEMENTARE COPERTURA WI-FI: è necessario ampliare la rete Eduroam, specie nelle zone aule studio e biblioteche.
  • UN’EFFICIENTE COMUNICAZIONE RAPPRESENTANTI-STUDENTI: sportelli su singole tematiche, newsletter e gruppi Facebook dedicati, oltre alla nostra pagina Facebook 
  • Aumentare l’informazione degli studenti sulla rappresentanza

non solo studio

Oltre alla rappresentanza, organizziamo iniziative culturali e di aggregazione, come Across The University. Nel corso di questo anno abbiamo organizzato ad esempio degli aperitivi e una conferenza sulle trivelle. Vogliamo aumentare la quantità e la qualità di questi eventi.

i nostri candidati

scuola di INGEGNERIA

Francesco Mancone

Nicolò Dal Bello

Omar Voltarel

Alessandro Bresolin

senato accademico

Denis Donadel

aereospaziale

Chioma Abiakam

Luca Scagnellato

Lorenzo Florit

bioingegneria

Chiara Lambranzi

Andrea Piero Pappe Pasinato

Edoardo Filiberto Antonio Ognisanto

biomedica

Nicolò Dal Bello

civile

Gabriel Tinazzi

energia

Caterina Cala’ 

Luca Bernardi 

Edoardo Callegari 

Linda Greggio 

Tomà Sartori

Alessandro Bresolin

informazione

Martino Trapanotto

elettronica

Omar Voltarel

informatica

Madi Slika

Francesco Mancone

Mario Avdallaj

Andrea Costalonga

meccanica

Antonio Conte

Ludovico Tronchin