Ieri è stata sottoscritta la convenzione fra la Scuola di Giurisprudenza di Padova e l’Ordine degli Avvocati di Padova per lo svolgimento di un semestre di tirocinio durante l’ultimo anno del corso di laurea. Per la Scuola di Giurisprudenza di Padova la convenzione è stata sottoscritta dalla prof.ssa Valsecchi, Presidente della stessa, e per il l’Ordine degli Avvocati di Padova dal Presidente Avv. Francesco Rossi. Contemporaneamente stata sottoscritta anche la convenzione fra l’Ordine degli Avvocati di Treviso e l’Università di Padova.

Una vittoria che parte da lontano: è dal 2014, infatti, che avanziamo la richiesta di poter anticipare, nelle Scuole di Giurisprudenza degli atenei italiani, un semestre di tirocinio: goo.gl/gHMJyg. Lo abbiamo fatto, partendo dal #CNSU (Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari) presieduto dalla studentessa di Giuripd Anna Azzalin per il mandato 2016-2019. E soprattutto nel corso di questo ultimo anno, in CNSU, abbiamo depositato numerose mozioni che sollecitassero il Consiglio Nazionale Forense (CNF) e la Conferenza dei Presidi di Giurisprudenza a stipulare – finalmente – la Convenzione quadro nazionale, e a migliorare le bozze in circolazione.
Tale Convenzione è stata poi firmata a Roma il 24 febbraio 2017, dopo – capite bene – numerosi anni. Grazie a questo risultato oggi, le Scuole di Giurisprudenza degli atenei italiani, possono stipulare Convenzioni quadro locali con i vari ordini o enti interessati!

Per conoscenza, le mozione approvata nel novembre 2016 goo.gl/pwjgPr e il parere approvato nel novembre 2017 goo.gl/GpQ3Vr in CNSU.

Un’opportunità che come UDU abbiamo sempre ribadito essere necessaria e urgente, soprattutto a Padova, che – lo sappiamo bene – è tra le Scuole più difficili d’Italia, che registra percentuali molto basse di superamento degli esami e un lungo tempo medio di laurea. Serve un corso di laurea più flessibile che dia più libertà di scelta per affrontare meglio le sfide del mondo del lavoro: anche per questo continueremo il nostro lavoro in CNSU per modernizzare gli indirizzi giuridici, a partire dalla proposta di riforma del Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza che il consiglio ha approvato all’unanimità: goo.gl/4psC1G.
Grazie al lavoro fatto in CNSU siamo riusciti ad apportare delle migliorie importanti alla Convenzione quadro nazionale, basti pensare al fatto che siamo riusciti ad escludere l’ipotesi della media del 27 per accedere all’anticipo e lo status di studente “in corso”, ampliando così la platea di destinatari. Si tratta di aspetti non secondari che siamo felici siano stati recepiti dal CNF e dalla Conferenza dei Presidi.

Tramite la nostra rappresentante uscente in Scuola, Benedetta Furlan, abbiamo rilevato come – ora – sia indispensabile fare chiarezza sulle tempistiche con cui questo praticantato verrà realizzato a livello locale, ribadendo l’importanza di essere coinvolti e poter essere parte attiva affinché l’anticipo diventi davvero un percorso quanto più condiviso e agevole per tutti gli studenti interessati e non un percorso ad ostacoli che – anziché incentivare – renda ancor più complicato l’ingresso nel mondo del lavoro.

Per questo continueremo ad esserci, nell’interesse di tutti gli studenti e vi chiediamo la massima collaborazione per monitorare, insieme, questo nuovo percorso che finalmente è approdato anche a Unipd!

Scarica la convenzione Padova
Scarica Convenzione Treviso


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *